top of page

Essere un Mediatore Marittimo , perche'?

Cosa penso al riguardo


Essere un Mediatore Marittimo ti distingue dalla "massa" di venditori improvvisati di barche che , come accattoni , entrano nelle darsene cercando una barca "per guadagnare" non per TUTELARE.

Nei miei 22 ( ormai 23 ) di esperienza come Mediatore Marittimo mi è capitato anche di far desistere il cliente da un acquisto che si sarebbe rivelato incauto e non corretto , per quale motivo?

- mancanza di documentazione del natante o provenienza del mezzo

- vizi "occulti" e/o "occultati" che avrebbero portato il cliente , nel futuro ad avere un esborso di denaro non dovuto

- prezzo non congruo al tipo di mezzo

e tanti altri motivi che ora non ricordo ma che sono stati determinati poi per la fine della trattativa.

Seguire un rigore deontologico per me è una cosa essenziale ed è sempre stato il mio "mantra" , amo ciò faccio e rispondo sempre , volentieri ,alle persone che amano questo mondo , che lo vogliono fare con criterio e che si accingono , con volontà , a voler diventare Mediatore Marittimo.

fare questo mestiere significa anche fare una "cernita" , decidere con chi lavorare e con chi no , perchè , nel grande cesto di mele della vita capita quella marcia , basta , toglierla dal cesto.

All'alba del nuovo giorno bisogna decidere chi si vuole essere, non sempre questo lavoro è facile ma se fatto con criterio ed onestà apre le porte alla soddisfazione, e quella, non si compra.

BUON VENTO!





16 visualizzazioni
bottom of page